Falso invalido: ecco le prove

Come ben sappiamo il semaforo di via Jervis di Ivrea è assediata da extracomunitari in cerca di elemosina. Per immaginare meglio la scena “ è l’esatto opposto della moto gp: scatta il semaforo rosso è vengono assediate le auto in colonna “.

Credo che non sia accettabile una situazione del genere (da chi vuole lavarti il vetro a tutti i costi a chi chiede qualche euro perché padre di n figli, ecc) – e sono consapevole di poter essere criticato – ma ancor peggio quando si hanno le prove che colui che chiede l’elemosina non è zoppo come voleva far credere alla gente in colonna.
Ebbene si cari amici, avete letto bene: a testimoniare il tutto ci sono foto scattate da Massimiliano De Stefano, consigliere di minoranza ad Ivrea.

“ Dal mio telefonino sono riuscito ad immortalare l’immagine del falso invalido che, una volta comprato n°2 gratta e vinci da dieci euro l’uno con una parte del malloppo ricavato (200 euro!!), cammina in maniera impeccabile, senza il bisogno della stampella, per andare a giocare a video poker “.

Una scena alquanto indegna ed offensiva nei confronti di chi è davvero portatore di handicap (e magari si trova a dover combattere ogni giorno con barriere architettoniche).
Politica a parte, credo che sia ignobile nei confronti di chi è disabile, ignobile nei confronti di chi si alza al mattino per lavorare e portar a casa la pagnottella ed ignobile verso chi lavoro non ha.
Il consigliere comunale Massimiliano De Stefano (Pdl), sta portando avanti da mesi la sua battaglia contro questo fenomeno. in due occasioni ha chiesto all’amministrazione comunale di intervenire attraverso ordinanze ad hoc. I cittadini sono stufi e – a mio avviso – lasciando correre viene incrementata l’intolleranza.
“ Vederlo andare via con 200 euro al giorno, dopo aver approfittato della generosità e dell’ingeniutà delle persone è un insulto verso i veri portatori di handicap che vivono con misere pensioni.” conferma De Stefano.
Il caso dunque, è arrivato sul tavolo del Sindaco Carlo Della Pepa attraverso un’interpellanza.

Sarà il caso di metter la politica a parte e riflettere sull’evidenza?
reflect

Annunci