La musica industriale sfonda ad Ivrea

Si tratta sicuramente di un post alternativo, un post che tratta un tema del tutto nuovo: la musica. Un genere di musica del quale non si sente parlare quotidianamente,  ma che indubbiamente merita la medesima attenzione come per gli altri stili più seguiti al momento, la musica industriale.

La sua nascita, il suo sviluppo ed i rispettivi approfondimenti verranno affrontati ad Ivrea, presso il Museo della Carale – Accattino – Via Miniere 34, sabato 25 settembre.
Un seminario, presentato da Lorena Giuranna , al quale parteciperanno Mauro Casagrande (produttore della casa discografica Ars Benevola Mater), Bruno  Cossano (giornalista e musicista) e Vladimir Hirsch (compositore ceco d’avanguardia contemporanea).
Insomma, un team eccezionale composto da un produttore, un musicista d’eccezione ed una persona attiva su molti fronti (giornalismo, musica, sport e giovani), come Bruno Cossano.
Questo artista nasce, musicalmente parlando, nel 1983 con la produzione dell’ opera Coma, una suite divisa in 2 parti  che fa gola alle sperimentazioni sonore di gruppi tedeschi  legati all’elettronica  pura. Nel 1984 con Debacle l’artista italiano si avvicina alle sonorità industriali, ma è con la terza opera, Criminal Monsters, che Bruno inizia a raccogliere i frutti di molti sforzi, sino ad arrivare all’apice del suo successo (1987) con l’opera Saffo’s Pleasure dove le sensazioni  oniriche sono intercalate a suoni più metallici che riflettono momenti di sensualità  intercalati a momenti di introspezione delirante. It’s Nice to Meet Satan, l’ultima produzione di BC.

Alle ore 21.00, presso la Sala Cupole del Centro Congressi Culturale La Serra di Ivrea in Corso Botta 30, con la partecipazione dell’Associazione “Musiche possibili”, si terrà il live act di uno dei compositori d’avanguardia, strumentisti e alchimisti del suono più bravi , Vladimir Hirsch –Underlying Scapes  – Audiovisual performance.

Che dire gente, il 25 settembre vi aspettano due eventi da non perdere, gratuiti!

Annunci