Sportello di quartiere e 4° binario: queste le basi del programma

info-logo1Pochi mesi e si tornerà alle urne per le amministrative 2013 per la Città di Ivrea: forti del fatto che l’esperienza (specie dei senior) paga, il Movimento dei Moderati Eporediesi ha pensato di rendere on-line il programma (stilato circa 2 mesi fa), in modo tale da sopperire (parzialmente) le eventuali perplessità in cui si troverebbe il cittadino alle urne.

Come ogni programma elettorale che si rispetti, anche il nostro ha dei propri “cavalli di battaglia”, ovvero capi saldi di prima importanza:

. realizzazione dello sportello di quartiere: agevolare l’accesso agli uffici comunali ai più bisognosi (quindi anziani e/o pendolari ecc). Perché indispensabile? Qui per maggiori informazioni.

 

. realizzazione del 4° binario: agevolare quindi l’operatività del Movicentro. “Il fabbricato darebbe accesso ai treni sul lato ovest e agli autobus sul lato est; sarebbe quindi garantito un’agevole interscambio tra diversi mezzi di mobilità individuale, garantendo l’accessibilità lato Corso Nigra, sfruttando il sovrappasso pedonale, non possibile allo stato attuale, perchè oggi i treni fermano nella zona estrema della stazione.
La progettazione del quarto binario è fondamentale per l’incremento del trasporto pubblico, non solo su gomma ma su rotaia, come è stato affermato in passato dall’attuale Giunta. Inoltre sarebbe utile, per riqualificare la zona del Movicentro e dare la giusta fruibilità all’utenza; proprio per questi motivi dovremmo fare attestare i treni con il quarto binario, affinchè il Movicentro possa realmente essere parte integrante della realtà dei pendolari e di tutti i fruitori”.mozione del Consigliere De Stefano, presentata il 25/10/2010 e votata ed approvata all’unanimità (fonte: blog di Massimiliano De Stefano).

In attesa di potervi aggiornare in merito all’evoluzione del programma elettorale del Movimento di cui faccio parte, quindi dell’integrazione dei punti stilati da noi giovani.

Christian Fiore
Responsabile Giovanile Moderati